Rischio Locativo

Buongiorno

vi scrivo perché ho fatto un assicurazione sul mio immobile polizza abitazione & famiglia che dovrebbe pure prevedere il rischio locativo,

vorrei capire se, nel caso che i miei inquilini mi distruggano oggetti interni come la doccia, l’assicurazione mi può risarcire ?

Nell’attesa di un chiarimento vi ringrazio anticipatamente

Gianpiero


Egregio Signor Gianpiero,

la garanzia Rischio Locativo è nata, dall’ambito della polizza incendio e rischi equiparati (fulmine esplosione, scoppio, implosione e fumo), per coprire la presunzione di responsabilità (di cui agli articoli n. 1588, 1589 e 1611 del Codice Civile) caricata dalla legge sul conduttore (locatario, affittuario); tutto ciò a beneficio del proprietario (locatore), contro eventuali danni causati all’immobile locato. Si tratta di una sorta di RC (Responsabilità Civile) che agisce in forza dei disposti legislativi.

Nel tempo il concetto si è evoluto e oggi abbiamo prodotti diversi compreso il caso nel quale a fare la polizza è il conduttore (locatario):

  1. Rischio Locativo: mediante questa copertura l’assicurato è garantito quando, a seguito d’incendio o di altro evento compreso in polizza, ricorra una sua responsabilità per i danni subiti dai locali tenuti in locazione.
  2. Rischio Locativo: questa polizza deve essere sottoscritta per coprire il danno che tu puoi fare al proprietario dell’abitazione in cui vivi.
  3. Rischio Locativo: mediante questa copertura l’assicurato è garantito quando, a seguito d’incendio o di altro evento compreso in polizza, ricorra una sua responsabilità per i danni subiti ai locali tenuti in locazione. È una forma di assicurazione RC prestata nell’ambito del Ramo Incendio. (Artt.1588, 1589 e 1611 C.c.).
  4. Tenant’s Liability: mediante questa copertura l’assicurato è garantito quando, a seguito di incendio o di altro evento compreso in polizza, ricorra una sua responsabilità per i danni subiti dai locali tenuti in locazione.
  5. Rischio Locativo: se si è inquilino e non proprietario dell’abitazione basta assicurare il c.d. rischio locativo; assicurate soltanto la somma presunta che sareste tenuti a risarcire al proprietario per i danni causati a seguito d’incendio provocato da Vostra responsabilità.

Detto questo presumendo che la sua polizza sia del tipo tradizionale, se il conduttore del suo immobile dovesse danneggiarlo e l’evento rientrasse in quelli garantiti (che sottolineo normalmente è l’INCENDIO ed eventi equiparati), l’assicuratore pagherà il danno; nel caso trattasi di evento diverso, cioè non richiamato nel contratto assicurativo, l’assicuratore non indennizzerà, fermo restando la responsabilità del conduttore (locatario), su il quale può rivalersi in base alla propria responsabilità.

Spero di essere stato di qualche utilità, la ringrazio per aver scelto il mio sito e le porgo cordiali saluti.

Mario Bochi